Romance Scam: Come superare la trappola dell’Amore Online

love, heart, broken-1281655.jpg

La tecnologia e l’impatto sulle nostre vite: La dipendenza dalle relazioni virtuali

 

Prima di esplorare gli impatti psicologici delle tecnologie, vi invito a immergervi in un mondo in cui le relazioni virtuali prevalgono, trascinandoci in un turbine di connessioni digitali. Qui, le relazioni reali, un tempo centrali nella nostra vita, sembrano essere state dimenticate. È l’epoca delle truffe romantiche online, dove l’amore può trasformarsi in una pericolosa illusione minacciando la nostra sicurezza e il nostro equilibrio emotivo.

 

Viviamo in un’epoca in cui le tecnologie stanno avendo un impatto significativo sulle persone, influenzando non solo il comportamento, ma il modo in cui ci relazioniamo. La società odierna, detta anche narcisistica, è caratterizzata da un crescente individualismo e dalla ricerca costante di gratificazioni immediate. Le tecnologie, come i social media, hanno contribuito a questo sviluppo offrendoci la possibilità di creare una realtà alternativa, in cui possiamo ricevere rapidamente apprezzamenti esterni sotto forma di like, commenti e condivisioni. Questi feedback possono aumentare la nostra autostima, ma allo stesso tempo possono anche metterla a rischio se le aspettative non vengono soddisfatte.

 

La tecnologia è diventata parte integrante delle nostre vite. Dopo la pandemia, il tempo trascorso sui social network è aumentato significativamente, con gli smartphone che rappresentano il principale mezzo di accesso, utilizzati dal 98% delle persone in Italia (si veda l’articolo del Sole24Ore del novembre 2020). Internet ci ha offerto un accesso illimitato alle fonti di informazione, superando le barriere di tempo e spazio. Tuttavia, questa stessa libertà ha anche portato a rischi e pericoli, spingendoci perfino a perdere noi stessi. Il problema però non è la tecnologia, ma l’uso che ne facciamo e quanto siamo consapevoli dei potenziali rischi che si celano dietro ad uno schermo.

 

Ma in che senso l’uso può essere dannoso?  Quando l’uso diventa eccessivo e l’oggetto-internet sostituisce le nostre relazioni, arriviamo a ciò che lo psichiatra Goldberg (1995) ha riconosciuto come dipendenza da internet. Questa dipendenza, come qualsiasi altra forma di dipendenza, può manifestarsi come una fissazione per la realtà virtuale, con la conseguente perdita delle relazioni nella vita reale.

 

Per semplificare, possiamo immaginare internet come una sostanza stupefacente che offre una varietà di esperienze facilmente accessibili. Inizialmente, l’uso può essere piacevole e gratificante, come la sensazione di euforia iniziale provocata dall’assunzione di una droga. Siamo curiosi e stimolati a esplorare tutto ciò che internet può offrirci. Tuttavia, come con le sostanze, un uso eccessivo di internet può portare alla dipendenza. Internet diventa una fuga perfetta dalla realtà, che offre gratificazioni immediate, ma a spese della nostra salute fisica e psicologica, fino a isolarci completamente nel nostro mondo virtuale.

 

Esistono diverse forme di dipendenza da internet, ma quella su cui desidero concentrarmi è la dipendenza dalle relazioni virtuali. Vi chiederete ora perché’ proprio questa e non altre, ma vi ricordate cosa vi ho fatto immaginare all’inizio? Un mondo fatto solo di relazioni virtuali…ecco immaginate ora di essere dipendenti da queste relazioni, le relazioni reali diventeranno per voi meno importanti, limitate o addirittura interrotte, e le relazioni instaurate online, invece, saranno quelle per voi “reali” e “gratificanti”. Siete soli e per voi ciò che conta è solo passare il vostro tempo con le persone che avete conosciuto sui social. Non conoscete però la loro identità, vi illudete di conoscerla perché’ magari voi avete esposto il vostro profilo reale, ma se il profilo dell’altra persona non lo fosse? Se l’altra persona vi illude che siete la persona più importante per la sua vita e vi illude di un amore impossibile e irraggiungibile?

 

Ecco in questo scenario inizia quella che viene chiamata Online Romance scam o truffa dell’amore online. La maggioranza di voi probabilmente ora crederà che tutto ciò sia un’assurdità, ma credetemi che non lo è.

L’inganno amoroso: Svelando la Romance Scam e i metodi dei truffatori per sedurre le vittime

 

Le truffe romantiche online rappresentano oggi uno dei lati oscuri delle connessioni digitali, in cui individui senza alcun rimorso sfruttano i bisogni emotivi più profondi dell’essere umano legati all’amore e all’appartenenza. Questi truffatori agiscono dietro maschere virtuali, appropriandosi di identità altrui, tendenzialmente persone importanti che, tramite la creazione di storie accattivanti, attirano le vittime in una rete continua di menzogne. Per ottenere questo risultato, utilizzano varie tattiche manipolative, ma il primo passo cruciale è stabilire un legame di fiducia (Gualtieri et al., 2020) affinché queste strategie abbiano efficacia. La tecnologia in questo contesto e’ solo un mezzo per raggiungere un fine, ossia appropriarsi del denaro della vittima e, per fare ciò, il truffatore si appoggia sulla fragilità della sua vittima. Il vuoto affettivo della vittima, infatti, costituisce per il truffatore il terreno fertile su cui agire.

Per comprendere meglio il processo, possiamo immaginare una situazione in cui qualcuno si cela dietro l’identità di un’altra persona, usando il suo nome e condividendo foto che sembrano appartenere a quella persona. Questo individuo vi contatta attraverso uno dei vostri profili social e chiede di diventare vostro amico. Nell’esempio, potremmo pensare a una delle truffe più note in Italia, che coinvolge l’identità del principe Hamdan bin Mohammed Al Maktoum, noto come il principe Fazza di Dubai. Tale principe vuole fare amicizia con voi e nel corso di 6-8 mesi, detta fase di aggancio (o anche Grooming), cercherà di instaurare un’amicizia speciale e intima con voi. Tale amicizia è volta a stabilire un clima caldo e di fiducia, di sintonia su interessi e valori, con frasi sempre più affettuose fino ad arrivare in poche settimane a dichiarazioni estremamente passionali, anche se il vero obbiettivo non e’ la relazione, ma il vostro denaro (Gualtieri et al., 2020).

La maggior parte di voi potrebbe ritenere incredibile che un principe possa contattarvi e chiedere la vostra amicizia. Tuttavia, purtroppo, questa è una realtà esistente, e voglio mettere in luce i pericoli di questa situazione, specialmente quando siamo emotivamente vulnerabili. Periodi di solitudine, sofferenza per la fine di una relazione o la perdita di una persona cara possono renderci più suscettibili. In questi momenti, il cercare conforto in una realtà alternativa può sembrare un’opzione allettante.

Questi eventi stressanti costituiscono solo una parte del quadro complessivo che può portare alla truffa romantica. Sono fattori di rischio che agevolano ma non causano direttamente l’inganno emotivo. La causa è complessa e va ricercata in un’ottica più ampia che prenda in considerazione anche la predisposizione personologica della persona.

 

Ma torniamo al nostro caso ipotetico…

 

Dopo questa iniziale fase di aggancio, il vostro caro principe inizierà a prospettare la possibilità di un incontro reale che sarà rimandato più e più volte con scuse assurde e disperate, come il fatto di necessitare di una carta d’oro come lascia passare per venire in Italia e regali al padre per ottenere il suo benestare:

 

Ora non posso venire da te, sto avendo problemi seri al palazzo reale e non mi permettono di partire. Essendo io un principe non posso lasciare il palazzo e venire in Italia. Mi serve un regalo da parte tua per sua altezza, una vestaglia reale, così puoi diventare membro della famiglia reale. Io ti manderò in cambio dei doni, tra cui una carta d’oro piena di soldi che mi servirà per venire in Italia. Non devi però dirlo a nessuno, questo deve essere il nostro segreto, altrimenti rischio guai seri”.

 

Poi continuerà e vi farà sentire speciali e unici al mondo potenziando il vostro ego:

 

Leggendo il tuo profilo il mio cuore ha sentito che c’e’ qualcosa di speciale in te. Per favore, mi piacerebbe che ne parliamo e ci conosciamo meglio. Di seguito, ti invierò il mio contatto WhatsApp in modo che tu possa inviarmi un messaggio, Allah ti benedica”.

 

Nel caso specifico che sto descrivendo, è importante sapere che l’unico fatto vero è che al momento il principe è effettivamente scapolo e sta cercando una compagna. Tuttavia, la truffa inizia quando comincia a narrare fatti falsi per ottenere denaro da voi. Vi farà credere che siete essenziali nella sua vita, che senza di voi non può vivere e che siete destinati a stare insieme, spingendovi persino con minacce di autolesionismo se non otterrà ciò che desidera. È un percorso manipolativo per indurvi a fornire denaro, ma è fondamentale ricordare che queste affermazioni sono false e fanno parte di una strategia per trarre vantaggio dalla vostra vulnerabilità emotiva.

Una volta stabilito il legame, inizierà un’azione manipolativa chiamata “Testing The Water“, ossia testare le acque: lo scammer richiederà piccoli doni, apparentemente essenziali per il proseguimento della relazione. Questi doni iniziali, se soddisfatti, possono trasformarsi in richieste sempre più onerose, culminando in richieste di somme considerevoli (Gualtieri et al., 2020; Buchanan & Whitty, 2014).

Vi troverete così coinvolti in un ciclo di scambi di messaggi carichi di amore e passione, accompagnati da promesse di eterno affetto e richieste di denaro che crescono progressivamente, portandovi a un indebitamento emotivo. Potreste sentirvi intrappolati, pensando che la sola soluzione sia continuare a concedere ciò che viene richiesto. Da un lato, potrebbe esserci un senso di vergogna per le azioni compiute; dall’altro, potreste sentirvi dipendenti e cercare costantemente l’emozione generata da questa persona, inviando denaro.

 

Questo stato emotivo ambivalente genera timore sia di essere ingannati sia di essere abbandonati, ma contribuisce a rafforzare il legame. Arriverete a negare o a razionalizzare i vostri dubbi, credendo fermamente nella realtà di ciò che state vivendo. In situazioni più gravi, lo scammer potrebbe richiedere foto intime, utilizzandole successivamente per estorcere ulteriori somme di denaro attraverso un ricatto implicito (Rege, 2009).

 

Cicatrici emotive dopo una truffa amorosa: Il pesante impatto psicologico

 

La reazione emotiva alla scoperta della truffa è intensa. Solitamente, la fine della relazione con lo scammer è drammatica e coincide con la cessazione delle risorse finanziarie da estorcere. Lo scammer abbandona la vittima non appena non ha più nulla da ottenere da lei. Questa persona si trova ad affrontare due tipi di perdita (anche definito “Double Whammy”): la fine di una relazione in cui credeva e l’erosione del proprio patrimonio. Ma non è tutto: la risposta emotiva può essere complessa e contraddittoria. La vittima potrebbe vivere una serie di emozioni simultanee, tra cui shock, vergogna, rabbia e una sensazione di violazione emotiva, paragonabile a un’aggressione emotiva. Questo può portare alla perdita di fiducia nelle persone, sentimenti di disgusto verso sé stessi e verso chi ha perpetrato l’inganno (Whitty, 2018).

Profilo psicologico delle vittime di Romance Scam: Caratteristiche ricorrenti e vulnerabilità

 

Come accennato in precedenza, sebbene sia ancora difficile delineare un profilo ideale delle vittime coinvolte nelle truffe romantiche, emergono chiari tratti distintivi che si ripetono nei loro profili. In particolare, sono evidenti alcune caratteristiche personali che sembrano essere comuni tra le vittime. Questi tratti comprendono una certa propensione alla dipendenza, un’impulsività marcata, un’elevata fiducia nelle intenzioni altrui e un’innata propensione alla gentilezza e cordialità (Whitty 2018).

Sotto un’ottica clinica, risulta interessante esaminare anche l’associazione tra la vittima e specifici quadri psicologici, come ad esempio un modo di funzionare caratterizzato da tratti ossessivi (Coluccia et al., 2018). Approfondire questo aspetto potrebbe fornire ulteriori chiavi di lettura sulla dinamica che porta a cadere preda delle truffe romantiche. Ma ad oggi ancora mancano studi che spieghino questi aspetti.

Riconoscere gli Scam Online: Segnali per identificare i truffatori nelle relazioni virtuali

 

Nel mondo delle truffe romantiche, individuare i truffatori può risultare complesso, ma ci sono alcuni segnali chiave che possono aiutarci a riconoscerli. Quando si cerca l’amore online, è importante prestare attenzione a certi campanelli d’allarme:

 

  • Eccesso di perfezione: Se la persona sembra troppo perfetta, con una storia di vita incredibile e senza alcuna imperfezione, potrebbe essere un segnale di allarme.
  • Velocità sospetta: Se la relazione si sviluppa troppo velocemente, con dichiarazioni d’amore profonde e rapide ancor prima di avervi incontrato di persona, potrebbe essere un tentativo di manipolazione emotiva.
  • Richieste di denaro: Se la persona inizia a chiedervi denaro per situazioni improbabili o urgenti, come problemi di salute o difficoltà finanziarie, è un segnale di pericolo.
  • Evitamento degli incontri di persona: Se la persona evade costantemente gli incontri di persona, inventando scuse o procrastinando costantemente, potrebbe nascondere qualcosa.
  • Incoerenza nelle storie: Se le storie che vi racconta non coincidono o cambiano frequentemente, potrebbe essere un segno di menzogna.
  • Uso di foto sospette: Date un’occhiata alle foto. Se sembrano troppo perfette o potrebbero essere prese da Internet, c’è il rischio che la persona non sia chi dice di essere.
  • Scarsa partecipazione alle conversazioni: Se la persona evita domande personali o sembra poco interessata alla vostra vita, potrebbe nascondere qualcosa.
  • Rifiuto delle videochiamate o chiamate telefoniche o impossibilità a farle: Se la persona continua a evitare chiamate video o telefoniche, potrebbe avere qualcosa da nascondere. Può succedere anche che le videochiamate o le chiamate non siano possibili e potete solo riceverle. In alternativa, potrebbero cercare di convincervi attraverso una videochiamata in tempo reale a essere ciò che sostengono di essere. Tuttavia, al termine della chiamata, potreste notare che nell’elenco delle chiamate risulta solo come una chiamata vocale e non video. In questa situazione, state attenti, poiché siete stati ingannati e ciò che avete visto non è altro che un video prelevato dalla rete riguardo alla persona reale.
  • Contraddizioni nelle informazioni di base: Se le informazioni di base, come età, professione o residenza, non coincidono o cambiano spesso, è un segno di allarme.
  • Pressioni emotive eccessive: Se vi sentite costantemente manipolati o sotto pressione per fare qualcosa che non volete, è un segno negativo. Potrebbe anche succedere che, finito il vostro fondo monetario, il truffatore cercherà di persuadervi a richiedere altro denaro tramite prestiti in banca o anche ad amici e familiari. Potrà anche arrabbiarsi se non lo ascoltate, questa è una tattica manipolativa per rendere la relazione sempre più reale.
  • Cambio continuo di numeri, chat: Se continua a darvi numeri diversi con scuse assurde o chat diverse su cui comunicare è un altro segnale di allarme.
  • Isolamento sociale: Se la persona cerca di allontanarvi dagli amici e dalla famiglia, potrebbe cercare di controllarvi.
  • Il “passo falso”: quando vi contattano ripresentandosi e riiniziando la storia da capo o vi ripropongono argomenti già trattati. A voi sorgeranno dubbi che condividerete con il truffatore dandogli modo ancora di manipolarvi con altre scuse assurde. Rompete questo ciclo!

Come rompere il legame: Consigli e tecniche per allontanarsi da una presunta truffa romantica

 

Quando sorgono sospetti riguardo a una possibile truffa romantica, è cruciale procedere con cautela e adottare misure per salvaguardare sé stessi. Di seguito, alcuni suggerimenti e strategie che potrebbero esservi utili:

  • Verificate l’identità: utilizzate strumenti online, per es. google lens, per verificare l’identità della persona. Spesso potreste scoprire se le foto sono state rubate da altri profili online.
  • Interrompete il contatto: Se sospettate che la persona con cui state interagendo sia un truffatore, è meglio interrompere immediatamente ogni forma di comunicazione. Non rispondete a messaggi, chiamate o e-mail.
  • Non condividete ulteriori informazioni personali: Evitate di condividere ulteriori dettagli personali, finanziari o sensibili con la persona sospetta. Queste informazioni potrebbero essere utilizzate contro di voi.
  • Raccontate a qualcuno di fiducia dell’accaduto: condividete la vostra situazione con amici, familiari o persone di fiducia. Spesso un’opinione esterna può fornirvi una prospettiva obiettiva sulla situazione. Ovviamente, questo per voi non sarà semplice, perché vi sentirete in imbarazzo e vi vergognate per ciò che avete fatto, ma fidatevi se vi dico che quest’atto di coraggio è fondamentale per uscire dal circolo vizioso in cui siete entrati.
  • Bloccate e segnalate i profili: Bloccate il truffatore su tutte le piattaforme di comunicazione e segnalate il suo comportamento sospetto alle autorità competenti o alle piattaforme online.
  • Evitate il coinvolgimento finanziario: Mai inviare denaro o condividere dettagli finanziari con persone online, specialmente se non si ha avuto un incontro di persona.
  • Raccogliete tutte le prove e rivolgetevi alle autorità competenti: Se avete già scambiato messaggi o e-mail con il sospettato truffatore, conservate tutte le comunicazioni. Queste prove potrebbero essere utili nel caso in cui decideste di denunciare la situazione alle autorità locali o nazionali. A livello locale, vi consiglio di rivolgervi alla polizia postale che vi aiuterà passo per passo in questa procedura.

La vostra sicurezza e il vostro benessere sono la priorità assoluta. Se sentite di aver bisogno di supporto emotivo per affrontare questa situazione complessa, considerate di parlare con uno psicologo. È importante tenere presente che le esperienze vissute sembreranno autentiche, poiché i truffatori usano tattiche manipolative per simulare una relazione reale, includendo alti e bassi, conflitti e scuse per le incomprensioni, anche se sono loro stessi la causa.

Rischi legati all’interruzione del legame: La minaccia dello Stalking e della Vulnerabilità nelle relazioni con gli scammers

 

Allontanarsi dai truffatori romantici può diventare una situazione delicata e potenzialmente pericolosa. Molto spesso, le vittime si trovano coinvolte in situazioni intime con questi truffatori, avendo rivelato informazioni personali sensibili. Questo può generare un senso di vulnerabilità elevato, portando la vittima a temere possibili ricatti o atti di stalking. È cruciale comprendere che questa sensazione di vulnerabilità non deve spingervi a gestire la situazione da soli. È essenziale affrontare questo momento con cautela e chiedere supporto. Uno dei primi passi è interrompere ogni contatto con il truffatore, limitando la condivisione di informazioni personali tramite i profili social. È consigliabile modificare le impostazioni di privacy per limitare l’accesso alle informazioni personali da parte di estranei, cambiare le password e bloccare e segnalare i profili alle autorità competenti.

È fondamentale condividere la vostra situazione per evitare di cadere nuovamente nella trappola emotiva in cui siete già stati intrappolati.

Prendere il passo del supporto psicologico in situazioni complesse: Consigli per affrontare questa decisione cruciale

 

Affrontare la scelta di cercare supporto psicologico è un percorso complesso, reso ancora più difficile in situazioni come queste. È come trovarsi in una condizione in cui ammettere la necessità di aiuto sembra quasi un segno di debolezza. Questa sfida è particolarmente sentita in Italia, dove spesso il tema del supporto psicologico è circondato da pregiudizi e timori. Ma sapete una cosa? Chiedere il supporto di un professionista per affrontare questa situazione non è segno di fragilità, ma di coraggio.

Quando si è coinvolti in una truffa romantica, l’imbarazzo e la vergogna rendono ancor più difficile il passo di cercare aiuto. La paura di mettere in pericolo i propri cari può essere sopraffacente. Ma riflettiamo un momento: affrontare tutto questo da soli ci protegge davvero? O forse è giunto il momento di cercare un aiuto esterno, un professionista che ci guidi nell’elaborazione di quanto accaduto e nell’analisi delle dinamiche che ci hanno portato in questa situazione?

Desidero, inoltre, indirizzare un messaggio speciale a coloro che hanno amici o familiari coinvolti in queste truffe romantiche. Comprendo che affrontare la realtà di ciò che è successo possa essere sconvolgente, ed è del tutto normale. Ma in questo frangente, è vitale cercare di mantenere un punto di vista oggettivo e distaccato. Rimanere lucidi è fondamentale per sostenere chi è coinvolto. So che non è semplice, ma la consulenza con uno psicologo può essere di grande aiuto anche per voi. Per questo motivo, cerchiamo di liberare la mente dalle reazioni emotive e affrontare questa situazione con chiarezza, in modo da poter supportare al meglio chi è coinvolto in questa difficile esperienza.

Infine, vorrei sottolineare l’impatto significativo delle tecnologie sulla nostra società. È essenziale essere consapevoli del modo in cui le utilizziamo e dei rischi associati, evitando di perdere di vista le relazioni e la nostra identità nel mondo virtuale. L’isolamento emotivo e la ricerca di connessioni autentiche spesso ci portano a cercare relazioni online. La potenza delle emozioni nell’ambito virtuale può essere altrettanto intensa del contatto faccia a faccia, inducendoci a cadere nella trappola delle lusinghe digitali.

Tuttavia, non tutto è perduto. Riconoscere questa vulnerabilità è il primo passo per proteggerci dalle truffe romantiche online. Siate prudenti!

 

Dott.ssa Filipponi Chiara

Saperne di più: Approfondimenti e Supporto

Per ulteriori informazioni su questo argomento e per ascoltare un approfondimento dettagliato, ti invito a visitare il podcast:

“Cyber Things” Epidosio 5 – La truffa dell’amore

Bibliografia:

  1. Istituto Beck. (n.d.). Dipendenza da internet. Recuperato da https://www.istitutobeck.com/psicoterapia-disturbi-psicologici-terapie/le-nuove-dipendenze/dipendenza-da-internet
  2. Buchanan, T., & Whitty, M. T. (2014). The online dating romance scam: Causes and consequences of victimhood. Psychology, Crime & Law, 20(3), 261-283. https://doi.org/10.1080/1068316X.2013.772180
  3. Coluccia A, Pozza A, Ferretti F, Carabellese F, Masti A, Gualtieri G. Online Romance Scams: Relational Dynamics and Psychological Characteristics of the Victims and Scammers. A Scoping Review. Clin Pract Epidemiol Ment Health. 2020 Mar 26;16:24-35. https://doi.org/10.2174/1745017902016010024  
  4. Gasparello, M. (2020, novembre 19). A proposito di dati, quanto siamo stati connessi ai social nel 2020? Il Sole24Ore. https://www.infodata.ilsole24ore.com/2020/11/19/a-proposito-di-dati-quanto-siamo-stati-connessi-ai-social-nel-2020/
  5. Gualtieri, G., Ferretti, F., Pozza, A., Carabellese, F., Gusinu, R., Masti, A., & Coluccia, A. (2020). Le “online romance scam”(truffe sentimentali via internet). Dinamiche relazionali, profilo psicologico delle vittime e degli autori: una scoping review. Rassegna Italiana di Criminologia, (2), 110-119.

    doi: 10.7347/RIC-022020-p110

  6. Rege, A. (2009). What’s Love Got to Do with It? Exploring Online Dating Scams and Identity Fraud. International Journal of Cyber Criminology, 3(2): 494-512.  

  7. Whitty, M. T. (2018). Do you love me? Psychological characteristics of romance scam victims. Cyberpsychology, behavior, and social networking, 21(2), 105-109. https://doi.org/10.1089/cyber.2016.0729

1 commento su “Romance Scam: Come superare la trappola dell’Amore Online”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to Top